sabato 15 agosto 2009

La musica non è più quella di una volta: Steve Albini produttore black metal

Steve Albini è una leggenda. Dopotutto, come potrebbe non esserlo l'uomo dietro a Nirvana, Neurosis, Fugazi, Godspeed You! Black Emperor, Pixies, Sonic Youth, Mogwai, Jon Spencer Blues Explosion, Jesus Lizard? Ma la novità è un'altra: l'ultima produzione del Nostro è l'EP Doomsday Derelicts, a opera dei blacksters statunitensi Nachtmystium. Band che, con i Wolves in the Throne Room, rapprenta al meglio la nuova ondata US black metal. Qualsiasi cosa voglia dire.

8 commenti:

Greg ha detto...

l'ennesimo coprofago americano asceso al paradiso

MA! ha detto...

Che la si pensi alla stessa maniera o meno, io ti adoro.

Greg ha detto...

credo sia reciproco

rae ha detto...

secondo me ha tipo perso una scommessa

MA! ha detto...

Tu considera che perfino la Relapse ha incominciato a mettere sotto contratto gruppi black. Secondo me si stà spianando la strada per il prossimo trend. Io non amo particolarmente questa variante metal, ma l'idea che si stiano riprendendo suoni sporchi e abbrasivi (rispetto ai suoni gommosi e iperporcessati del nuovo death) mi fa godere non poco. Non a caso i Misery Index l'ultimo se lo sono fatti produrre da Kurt Ballou!

MA! ha detto...

@rae: ho visto adesso il tuo sito. Complimenti vivissimi per tutti i progetti, veramente stupendi.

rae ha detto...

ach, ti ringrazierei non fosse che non è roba mia ma del desginer Emmanuel Babled.

io ho solo fatto il sito, è collegato a questo account perchè gli sto curando la creazione del blog.

Riguardo ALbini che produce Black Metal, non sono un amante del genere ma amo le contaminazioni tra gli stessi e sono convinto che spesso l artefice primo di queste contaminazioni è proprio il produttore. Il pensiero va subito a Roots dei Sepultura. quanto ha influito l avere ross Robinson come produttore? sia mai che mi cominci a piacere il black metal?

MA! ha detto...

I complimenti erano estesi anche al sito, quindi almeno una parte te li meriti!