lunedì 7 dicembre 2009

Il Natale di Passenger Press

Prima di tutto cliccate qui per il nostro nuovo temporary shop. Il sito ufficiale ci sta mettendo un pò a vedere la luce, lo sappiamo, ma sono cose che succedono quando il tuo web designer è un fattone floridense (scegliere qualcuno di più vicino era troppo facile, che ci volete fare?). Sulla paginetta Big Cartel ci trovate tutte le nostre pubblicazioni, così non avete più scuse e per un anno potete fare regali veramente fighi.



La Passenger non riserva doni e balocchi solo a voi, li porta pure a me. Il mio regalo è un documento di testo che mi sono ritrovato stamattina nella casella mail. Una sceneggiatura inedita di Pang Ho Cheung, uno dei registi che sta realmente cambiando il corso del cinema e che pare destinato a diventare uno dei grandissimi di quest'arte. Se non fosse per la Passenger Press (un suo fumetto è compreso tra le pagine del Passenger Mag N.2) e per la qualità dei suoi prodotti dubito che sarei arrivato a stringere un rapporto così stretto con un nome di tale levatura. Dopotutto stiamo parlando di uno dei miei registi preferiti in assoluto.



Per la cronaca, la storia è un folle guazzabuglio ambientato nella Cina degli anni '30. Totalmente e inequivocabilmente anti cinese. Un sollazzo, mi spiace per voi che non la leggerete mai.



Per completare l'atmosfera ora manca solo un pò si sottofondo musicale. Cliccate qui e scaricatevi il disco natalizio definitivo.

1 commento:

N3B ha detto...

uhhhh yeah!!!!!! mitici :°°)
mitici e fortunati! ahahaha