sabato 30 gennaio 2010

Esce Takeshi, rientra Beat





Finalmente riemergo dal backout informatico! Si festeggia con un altro grande ritorno, quello di Beat Takeshi. Alter ego bastardo, violento e bipolare dell'autore festivaliero Takeshi Kitano. E basta l'ultima inquadratura del teaser per capire come i tempi di Violent Cop e Sonatine non siano lontano come sembra.

10 commenti:

Faust VIII ha detto...

Si sente che è tornato, anche solo per il numero di "kono yarou" e "baka yarou" che si sentono in questo trailer! :P

Gio' ha detto...

Però un po mi girano, nel senso che qualche anno fa ai tempi di Takeshis' sparava a destra e a sinistra che il periodo dei film sulla Yakuza ecc. erano finiti, che avrebbe cambiato genere ecc.

E adesso, forse anche per lo scarso risulato delle sue opere "non-Beat", ritorna al principio del suo cinema.

Per carità, io son contento matto, non me ne manca uno dei suoi dvd, però trovo un po di incoerenza, o sbaglio?

Valentino Sergi ha detto...

Evvai!

MA! ha detto...

Ragazzi... Kitano+yakuza... a un certo punto della coerenza me ne sbatto. Anche perchè con Kitano non si sa mai. Quello è capace di essersi butttato nel percorso sperimentale solo per vedere se veniva adorato lo stesso.

@Faust: non è che riesci a tradurre, per favore?

Faust VIII ha detto...

Avendo una parlata "da yakuza" è un po' difficile capire tutte le parole. Quando ho un po' di tempo vedo di tradurtelo...

Faust VIII ha detto...

Intanto ho trovato qualcosa della trama:

The story begins with Sekiuchi (Kitamura Soichiro), boss of the Sannokai, a huge organised crime syndicate controlling the entire Kanto region, issuing a stern warning to his lieutenant Kato (Miura Tomokazu) and right-hand man Ikemoto (Kunimura Jun), head of the Ikemoto-gumi. Kato orders Ikemoto to bring the unassociated Murase-gumi gang in line, and he immediately passes the task on to his subordinate Otomo (Beat Takeshi), who runs his own crew. The tricky jobs that no-one wants to do always end up in Otomo's lap...

Fonte, Twitch=>http://twitchfilm.net/news/2010/01/takeshi-kitano-outrage-first-trailer.php

MA! ha detto...

No, no. Mi basta di saper cosa significa "kono yarou" e "baka yarou"!

Faust VIII ha detto...

Dunque, "kono yarou" e "baka yarou" sono insulti: il primo, che letteralmente significa "questo tizio", lo traduciamo spesso come "bastardo" o "maledetto". Il secondo, lo traduciamo come "imbecille", "idiota", "mentecatto", visto che "baka", significa "stupido".

Nell'insultare qualcuno in giapponese, non è importante tanto cosa gli si dice, ma il tono con cui si dice qualcosa(come si vede anche nel trailer).

Intanto, ho tradotto le scritte all'inizio e alla fine del trailer.
All'inizio dice qualcosa come "insubordinazione" o "quando i più giovani/i sottoposti si ribellano ai più anziani/capi. Alla fine invece fa "Tutti i membri sono cattivi".

MA! ha detto...

Grazie mille!

Faust VIII ha detto...

Prego! ^^