martedì 28 luglio 2009

Quante possibilità ci sono che i Raised Fist siano diventati simpatici?

Solitamente quando un gruppo fa due dischi uguali smetto di seguirlo. Sarà da snob ma è più forte di me. Sono solo due le band che hanno saputo sfuggire a questa regola ferrea: gli Zeke e i Raised Fist, che avrei pagato di tasca mia per incidere ogni volta lo stesso disco con una copertina diversa (che deve essere più o meno il ragionamento del Marduk fan medio). Peccato che i primi ce li siamo giocati, i secondi abbiano deciso di fare di testa loro. Così dopo Dedication (il disco swedish HC per eccellenza, composto da 11 concentrati di pura ignoranza identici tra loro) siamo passati al più intelligente (palloso) Sound of the Republic. Super bello, gran tentativo di evolversi, adesso però tornate alla batteria tupatupatupa e alle vocals sparate a 3000.



Ma veniamo a noi: da pochi giorni potete scaricare dal loro Myspace una traccia dell'imminente Veil of Ignorance. Quante possibilità ci sono che i Raised Fist siano diventati simpatici? Perchè se è uno scherzo non fa ridere.

2 commenti:

Leonardo ha detto...

Sono due settimane che vorrei commentare ma non riesco a impostare l'account:)

cmq si, spero sia uno scherzo, anche se non sono mai stato un loro fan.
Un gruppo a cui ho sempre perdonato il clonarsi i dischi sono i darkest hour. quello che fanno lo fanno bene, e preferisco mille volte il loro ripetersi che la pseudoevoluzione numetal di molti gruppi metalcore...

MA! ha detto...

Le vocals sono rimaste precise come un metronomo, ma la grinta ormai è scomparsa. Comunque grandissimi Darkest, che invecchiando non fanno che migliorare!